Guida desktop remoto

Guida al Desktop remoto virtuale con app dedicata

(soluzione che prevede l'installazione di un applicazione sul computer remoto)

PRECISAZIONE: PER COMPUTER REMOTO (o apparato remoto), DOBBIAMO INTENDERE IL COMPUTER CON IL QUALE STIAMO LAVORANDO A DISTANZA. REMOTO SIGNIFICA LONTANO! QUINDI IL COMPUTER REMOTO PUÒ ESSERE PERSONALE FISSO, PERSONALE PORTATILE O REGIONALE PORTATILE QUANDO TRATTASI DI DISPOSITIVO ASSEGNATO DALLA REGIONE VENETO. IN OGNI CASO LO CHIAMEREMO SEMPRE COMPUTER REMOTO IN QUESTE GUIDE.

Installazione di Citrix workspace - 1

La componente più avanzata che ci permetterà di installare un'applicazione di emulazione del DESKTOP REMOTO VIRTUALE DI REGIONE VENETO, può essere installata in due modalità:

Compatibile con: Windows 10, 8.1, 7

Compatibile con: Mac OS 10.13, 10.14, 10.15

Una volta scaricata questa applicazione bisognerà installarla sul computer e successivamente avviarla.

Installazione di Citrix workspace - 2

Una volta scaricato il file, per procedere con l'installazione, è necessario seguire la procedura guidata. Nel caso di procedura derivata dallo scaricamento con il browser Chrome:

  • Cliccare su “Start”
  • Spuntare la casella per accettare i termini di licenza e cliccare “Next”
  • Cliccare il pulsante “Install” senza spuntare la casella “Enable single sign-on”
  • Attendere il completamento dell’installazione
  • Cliccare sul pulsante “Finish” e, se richiesto, riavviare il PC
  • Una volta riavviato il PC, comparirà la finestra di configurazione; spuntare la casella “Do not show this window automatically at sign-in” e cliccare sul pulsante “Close”.

Primo accesso a Citrix workspace - 1

Una volta installata l'applicazione sul proprio computer, siamo pronti a effettuare la fase di accesso.

La prima schermata ci chiederà a quale indirizzo collegarci. Quindi digitiamo: https://lavoroagile.regione.veneto.it (ricordarsi la s dopo http) e successivamente comparirà una maschera di Login dove dobbiamo inserire le nostre credenziali di dominio utilizzate in Regione Veneto:

    • Nome utente: VENEZIA\nome-cognome (ricordarsi di mettere VENEZIA prima del nome utente)
    • Password: La nostra di dominio normalmente utilizzata in ufficio

Primo accesso a Citrix workspace - 2

Siamo quindi pronti al primo accesso, che verrà eseguito una sola volta.

In questa fase è fondamentale salvare le credenziali che inseriremo, in modo da evitare di doverle digitare nuovamente ad ogni nuovo accesso.

In ogni caso sarà sempre possibile ri-digitare nuovamente le credenziali d'accesso seguendo la procedura di sign in cliccando sul bottone blu sotto la scritta 'Sign in to access your workspace'.

Primo accesso a Citrix workspace - 3

Una volta inserite le credenziali e cliccato sul pulsante accedi, comparirà la schermata principale di Citrix workspace con il nostro nome in alto a destra, un menù laterale a sinistra e due sezioni di lavoro distinte.

Concentriamoci subito su quella in basso con l'icona del computer: Desktop Regione del Veneto e clicchiamoci sopra.


Primo accesso a Citrix workspace - 4

A questo punto, attendiamo che il sistema configuri il nostro desktop remoto virtuale personale e ce lo proponga come una macchina Windows virtualizzata.

Aspettiamo anche che faccia tutti i passaggi preliminari, senza toccare il mouse o digitare nulla.

Tutto avverrà automaticamente, fino alla comparsa della videata con il tipico menu di Windows e alcune icone che richiamano già le principali applicazioni regionali.

La gestione del nostro desktop virtuale remoto - 1

Una volta entrati in questo nuovo ambiente dobbiamo però comprendere che non siamo difronte al nostro personal computer, quello che abbiamo lasciato sulla scrivania in ufficio, ma difronte a un clone generico che però riconosce le nostre autorizzazioni personali agli applicativi web e alle risorse di rete (NAS e cartelle) .

E' di fatto una macchina virtuale Windows che ci mette a disposizione alcune delle applicazioni che abbiamo lasciato in ufficio. Quindi è importante comprendere subito che ci sono moltissimi vantaggi, ma anche delle limitazioni.

Detto ciò, se ora lanciamo un'applicazione come ad esempio Nusico, dovremo inserire anche le specifiche credenziali che questa applicazione richiederà.

La gestione del nostro desktop virtuale remoto - 2

Riguardo alle particolare risorse personali o di gruppo (documenti e/o file generici) già depositate nelle NAS regionali, le stesse possono essere gestite con gli applicativi di Microsoft Office 2016 (come Word, Excel e Power Point) già presenti all'interno del nostro desktop virtuale remoto.

La disconnessione dal desktop virtuale remoto

Per effettuare la disconnessione completa e dar modo a tutti gli utilizzatori di potersi collegare correttamente senza bloccare le sessioni che, ricordiamo, sono limitate, è necessario cliccare sul simbolo “Windows” in basso a sinistra, poi sull’icona grigia dell’utente generico (non sul pulsantino di spegnimento) e quindi su sign-out.

Fare anche attenzione alla tastiera della macchina virtuale. E' importante che questa sia impostata su “Italiano”, altrimenti potrebbe creare problemi con il riconoscimento delle password nelle applicazioni che verranno lanciate proprio all'interno della stessa macchina virtuale.

Ricordiamo che, dopo un’ora di inattività, il desktop virtuale viene automaticamente disconnesso e verranno irrimediabilmente chiuse tutte le finestre aperte e chiusi tutti i lavori non salvati.

ACCESSO ALLE APP MOBILI PER Citrix workspace

L'accesso a Citrix workspace è possibile anche attraverso le app per dispositivi mobili, come Smartphone e Tablet (Apple e Android).